concorsi in atto

Ministero dell'Interno G.U. n. 50 del 04/07/2017

80 Commissari della Polizia di Stato

-

  • Titolo di studio richiesto: Laurea
  • Termine presentazione domanda: 03/08/2017
  • Data e sede esami:

    Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4" Serie speciale "Concorsi ed esami" del 13 ottobre 2017 sarà pubblicato il diario e il luogo di svolgimento della prova preselettiva.

Nel caso si debba svolgere la prova preselettiva il concorso si articolerà nelle seguenti fasi:
- prova preselettiva;
- prova di efficienza fisica;
- accertamenti psico-fisici;
-accertamento attitudinale;
- prove scritte;
-valutazione dei titoli dei candidati;
- prova orale.

Prova preselettiva

Nel caso in cui il numero delle domande di partecipazione sia superiore a cinquanta volte il numero dei posti messi a concorso e non sia inferiore a cinquemila, dovrà svolgersi una prova preselettiva, volta a selezionare i candidati da ammettere alle successive prove scritte.
La prova preselettiva consiste nel compilare un questionario, articolato in domande con risposta a scelta multipla, dirette ad accertare la conoscenza delle seguenti materie:
- diritto penale;
- diritto processuale penale;
- diritto civile;
- diritto costituzionale;
- diritto amministrativo.

Ciascun questionario sarà composto da un totale di 200 quesiti, suddivisi in 40 quesiti per ognuna delle cinque materie giuridiche previste, con gradi di difficoltà diversi - basati su un'unica domanda seguita da cinque risposte, di cui una sola è esatta. I candidati dovranno rispondere al questionario entro il tempo massimo complessivo di 210 minuti.

La banca dati dei 5000 quesiti, che saranno utilizzati per elaborare i questionari per la prova preselettiva, sarà pubblicata quarantacinque giorni prima dell'inizio della medesima prova, sul sito istituzionale www.poliziadistato.it.

Prove scritte

Le due prove scritte, della durata massima di otto ore ciascuna, vertono sulle seguenti materie:
a) diritto costituzionale, congiuntamente o disgiuntamente a diritto amministrativo, con eventuale riferimento alla legislazione speciale in materia di pubblica sicurezza;
b) diritto penale, congiuntamente o disgiuntamente a diritto processuale penale.

Prova orale

La prova orale, oltre che sulle materie oggetto delle prove scritte, verte sulle seguenti: diritto civile; diritto del lavoro; diritto della navigazione; ordinamento dell'Amministrazione della Pubblica Sicurezza; nozioni di medicina legale; nozioni di diritto internazionale; lingua straniera prescelta dal candidato tra quelle indicate nel presente bando; informatica.

L'accertamento della conoscenza della lingua straniera consiste in una traduzione, senza l'ausilio del dizionario, di un testo, nonché in una conversazione. La prova di informatica è diretta ad accertare il possesso, da parte del candidato, di un livello sufficiente di conoscenza dell'uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse, in linea con gli standard europei.