concorsi in atto

Ministero dell'Interno G.U. n. 8 del 29/01/2016

559 Allievi Agenti della Polizia di Stato

-

  • Titolo di studio richiesto: Diploma di Scuola Superiore
  • Termine presentazione domanda: 29/02/2016
  • Data e sede esami:

    Il diario degli accertamenti dell’idoneità fisica, psichica ed attitudinale, o un eventuale rinvio, sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» - del giorno 14 ottobre 2016, come pubblicato sulla G.U. del 16 settembre 2016.

Concorso riservato ai sensi dell'articolo 2199, comma 4, lettera a), del D.Lgs. 15 marzo 2010, n. 66, ai volontari in ferma prefissata di un anno o quadriennale ovvero in rafferma annuale i quali, se in servizio, abbiano svolto alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda almeno sei mesi in tale stato o, se collocati in congedo, abbiano concluso tale ferma di un anno:
I 559 candidati saranno nominati allievi agenti della Polizia di Stato ed ammessi direttamente alla frequenza del prescritto corso di formazione, fermo restando il completamento della ferma prefissata di un anno.

Svolgimento del concorso

Nelle more della verifica del possesso dei requisiti, tutti gli aspiranti partecipano “con riserva” alle prove ed agli accertamenti concorsuali di seguito specificati:
a) prova scritta d’esame;
b) prove di efficienza fisica;
c) accertamenti psico-fisici;
d) accertamento attitudinale;
e) valutazione dei titoli di servizio.
I candidati risultati idonei alla prova scritta d’esame e classificatisi tra i primi 850 in ordine di merito, saranno convocati per essere sottoposti alle prove di efficienza fisica ed agli accertamenti per l’idoneità fisica, psichica ed attitudinale, secondo quanto previsto dal Decreto Ministeriale 30 giugno 2003, n. 198 e dal decreto ministeriale del 22 febbraio 2006.

Prova scritta

La prova d’esame del concorso consiste in risposte ad un questionario, articolato in domande a risposta a scelta multipla, tendenti ad accertare il grado di preparazione culturale dei candidati, vertenti su argomenti di cultura generale, sulle materie previste dai vigenti programmi della scuola media dell'obbligo, nonché sull’accertamento di un sufficiente livello di conoscenza della lingua inglese o francese a scelta del candidato e delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse, in linea con gli standard europei.